Romics 2021. Diario della SRF di Venerdì 1 Ottobre

favicon-scuola-romana-dei-fumetti

Scuola Romana dei Fumetti / 2 Ottobre 2021

romics2021-venerdi-1
romics2021-venerdi-2

ARIANNA REA LANCIA LAZIO COMICS – LAND OF HEROES SKETCH BATTLE

Innumerevoli le collaborazioni che vedono coinvolta Arianna Rea durante questa edizione di Romics. Oltre al manifesto ufficiale del Festival, Arianna firma l’illustrazione dello stand della Regione Lazio e questa mattina ha presentato il contest Lazio Comics – Land of Heroes Sketch Battle, di cui presiede la Giuria, organizzato da Lazio Youth Card. Sul palco del Romics City insieme a Lorenzo Sciarretta (Delegato delle Politiche Giovanili del Presidente della Regione Lazio) e Sabrina Perucca (Direttrice artistica di Romics), Arianna invita i giovani aspiranti fumettisti a cimentarsi nel disegno e nell’invenzione di un personaggio calato in uno dei tanti paesaggi rappresentativi della nostra regione.

NASCE DRAFT COMICS, COLLETTIVO DEGLI ALLIEVI DELLA SCUOLA ROMANA DEI FUMETTI

Il valore di una scuola di fumetto si riconosce anche dal fermento culturale che anima gli allievi. Quelli della SRF sono particolarmente attivi e Romics 2021 vede la nascita del collettivo Draft Comics, composto da tanti fumettisti in erba che si sono alternati ai tavoli dello stand SRF durante la manifestazione. Sara Lombardo, Romina Sini e Giorgia Di Camillo hanno aperto le danze giovedì, mentre venerdì si sono alternati matite in mano Benedetta Cultrona, Letizia Luchetti, Federica Aphel, Zack Ceccarini.

MARCO GERVASIO PRESENTA LA NUOVA SAGA DI TOPOLINO “LA CIURMA DEL SOLE NERO”

“Un piccolo Topolino, alle prese con un problema enorme…” Marco Gervasio, insieme a Cristian Canfailla (disegnatore) e Alex Bertani (direttore di Topolino) dialogano con Antonio Ranalli (giornalista Rai), a proposito del ritorno della fantascienza su Topolino, con la nuova saga “La ciurma del sole nero” cominciata sul numero 3436 di Topolino. “Dagli anni Trenta, che frequento assiduamente con Fantomius”, racconta Marco, ”volevo spostarmi verso un futuro lontano, dove esplorare narrativamente l’incontro con mondi nuovi, popolazioni fantastiche e tecnologie mai viste, ispirato ad opere di fantascienza come Spazio 1999. La saga ha una trama orizzontale, con anche più di una storyline, ma si svolgerà lungo episodi autoconclusivi e autonomi.” Il direttore Alex Bertani annuncia anche il ritorno di Paperinik previsto a Natale!

Condividi questa news

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter